I “frutti” della terra non spiegano le spese, ci vuole il sintetico.

Incombe al contribuente (imprenditore agricolo) l’onere di provare che i redditi della sua attività agricola sono sufficienti a giustificare il suo tenore di vita o che possiede altre fonti di reddito non tassabili, ovvero che egli possiede altre fonti di reddito non tassabili o separatamente tassate (cfr., in tal senso, Cass. n. 19557 del 2014; conf. Cass. n. 34704 del 2019.

La suddetta verifica viene espletata quando tra quello denunciato in denuncia dei redditi, e il tenore di vita o il suo patrimonio, vi è una forte discordanza.

CLICCA QUI PER LEGGERE IL COMUNICATO DELL’AGENZIA DELLE ENTRATE

Dott. Alessio Santoni

Dott. Alessio Santoni , laureato in scienze agrarie , libero professionista

More Posts

Follow Me:
TwitterFacebookLinkedInGoogle PlusYouTube