ETICHETTATURA CARNE SUINA TRASFORMATA DECRETO 6 agosto 2020

1. L’indicazione del luogo di provenienza delle carni di cui
all’art. 2 include le seguenti informazioni:
«Paese di nascita: (nome del paese di nascita degli animali)»;
«Paese di allevamento: (nome del paese di allevamento degli animali)»;
«Paese di macellazione: (nome del paese in cui sono stati macellati gli animali)» .
2. Quando la carne proviene da suini nati, allevati e macellati nello stesso paese, l’indicazione dell’origine puo’ apparire nella forma: «Origine: (nome del paese)». La dicitura «100% italiano» e’ utilizzabile solo quando ricorrano le condizioni del presente comma e la carne e’ proveniente da suini nati, allevati, macellati e trasformati in Italia.
3. Quando la carne proviene da suini nati, allevati e macellati in uno o piu’ Stati membri dell’Unione europea, l’indicazione dell’origine puo’ apparire nella forma: «Origine: UE».
4. Quando la carne proviene da suini nati, allevati e macellati in uno o piu’ Stati non membri dell’Unione europea, l’indicazione dell’origine puo’ apparire nella forma: «Origine: extra UE».
5. Qualora l’indicazione dell’origine di cui al comma 1 si
riferisca a piu’ di uno Stato, il riferimento al nome del paese puo’ essere sostituito dai termini «UE», «extra Ue» o «UE o extra UE», a seconda dei casi.

CLICCA QUI PER LEGGERE IL DECRETO DEL MINISTERO

Dott. Alessio Santoni

Dott. Alessio Santoni , laureato in scienze agrarie , libero professionista

More Posts

Follow Me:
TwitterFacebookLinkedInGoogle PlusYouTube

Autore: Dott. Alessio Santoni

Dott. Alessio Santoni , laureato in scienze agrarie , libero professionista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.