REGISTRATORE DI CASSA TELEMATICO : Attività agricola e agrituristica, valido un solo registratore di cassa

Accolta la soluzione dell’istante che ritiene sufficiente l’utilizzo di un unico apparecchio avendo attivato per ciascun settore un codice che consente di individuare i relativi corrispettivi,

L’Agenzia accoglie la tesi dell’istante, rilevando che la soluzione proposta di separare i corrispettivi mediante assegnazione di un numero di reparto ad ogni attività, o assegnando un codice per ciascuna operazione, consente senz’altro di adempiere all’obbligo di certificazione telematica sempre che il giornale di fondo elettronico dell’apparecchio consenta di ricostruire i rispettivi ricavi e di procedere al corretto versamento Iva. Visto che al momento il registratore telematico trasmette solo un dato aggregato senza distinguere i corrispettivi relativi alle singole attività, occorre tenere un prospetto che riepiloghi i diversi codici assegnati.

CLICCA QUI PER LEGGERE LA RISPOSTA DELL’AGENZIA DELLE ENTRATE

Dott. Alessio Santoni

Dott. Alessio Santoni , laureato in scienze agrarie , libero professionista

More Posts

Follow Me:
TwitterFacebookLinkedInGoogle PlusYouTube

Autore: Dott. Alessio Santoni

Dott. Alessio Santoni , laureato in scienze agrarie , libero professionista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *