CONTENITORI GASOLIO AGRICOLO PRESENTI NELLE AZIENDE AGRICOLE

Dott. Alessio Santoni – agronomo

CONTENITORI GASOLIO AGRICOLO PRESENTI NELLE AZIENDE AGRICOLE: a fine febbraio scade la commercializzazione dei contenitori gasolio agricolo con i vecchi bacini di contenimento. Da marzo chi deve acquistare i contenitori di gasolio agricolo, dovranno acquistare con il bacino di contenimento che contiene il 110 % del contenuto della botte.
Ricordiamo di stare attenti alle:
– distanze di sicurezza dagli edifici e da piante ed arbusti
– presenza di due estintori ( per botti inferiori ai 6 metri cubi)
– ancoraggio a terra della botte
– massa a terra energia elettrica delle botte
– botte provvista di omologazione o certificato di costruzione
– presenza del cartello di sicurezza cm 70×50 in prossimità della botte, come qui di seguito; si può acquistare in questo sito:

CLICCA QUI PER ACQUISTARLO

Dott. Alessio Santoni

Dott. Alessio Santoni , laureato in scienze agrarie , libero professionista

More Posts

Follow Me:
TwitterFacebookLinkedInGoogle PlusYouTube

AGRICOLTORE ATTIVO: ATTENZIONE AGLI OBBLIGHI AI FINI DEL CONTRIBUTO PAC

Agricoltore in attività (agricoltore attivo) – modificazioni e integrazioni alla circolareAGEA.2018.49236 dell’8 giugno 2018 , necessario per prendere il contributo PAC
Sono agricoltori attivi quelli che percepiscono un contributo pac annuale:
a) € 5.000 per le aziende le cui superfici agricole sono ubicate, in misura maggiore al cinquanta
per cento, nelle zone svantaggiate e/o di montagna ai sensi del Reg. (CE) n. 1257/1999 e ai
sensi dell’art. 32 del Reg. (UE) n. 1305/2013;
b) € 1.250 negli altri casi.
Chi supera i 1250 euro devono:
o essere iscritti all’INPS, o avere la contabilità IVA oppure per chi ha un fattura inferiore ai 7000 euro, siccome lo spesometro è stato abolito basta :
• dichiarazione sostitutiva ai sensi del D.P.R. 28 dicembre 2000 n. 445, con la quale l’agricoltore dichiara di essersi avvalso dell’esenzione dalla presentazione della 7
dichiarazione annuale IVA e della comunicazione polivalente relativa all’anno precedente
quello di presentazione della domanda unica E
• fatture e bollette doganali o comunque documentazione fiscale/contabile relativa all’attività
agricola svolta dal soggetto. L’attività agricola può riguardare sia la produzione che il
mantenimento della superficie.
di seguito la circolare:

CIRCOLARE : CLICCA QUI

CIRCOLARE : CLICCA QUI

Dott. Alessio Santoni

Dott. Alessio Santoni , laureato in scienze agrarie , libero professionista

More Posts

Follow Me:
TwitterFacebookLinkedInGoogle PlusYouTube

LEGGE DI STABILITA’ 2018 – NOVITA’ SETTORE AGRICOLO

NOVITA’ PER IL SETTORE AGRICOLO
approvate con la legge di stabilità, legge di bilancio 2018
Il settimanale Terra e Vita (edagricole) ha schematizzato le novità previste per il settore agricolo nella legge di stabilità.
Le più importanti sono:
– SETTORE ZOOTECNIA BOVINI E SUINI: viene innalzata la percentuale di compensazione Iva per le carni vive bovine e suine prevedendo che sia stabilita in misura non superiore, rispettivamente, al 7,7% e all’8% per ciascuna delle annualità 2018, 2019 e 2020
– APICOLTURA: esenzione dalla base imponibile Irpef dei proventi degli apicoltori con meno di venti alveari ricadenti nei comuni classificati come montani
– CERTIFICATO ANTIMAFIA PER PAC: differimento al 31 dicembre 2018 dell’obbligo di presentare l’informazione antimafia per i titolari di terreni agricoli che usufruiscono di fondi europei fino a 25mila euro
– CONTRIBUTI PREVIDENZIALI PER GIOVANI CHE SI INSEDIANO: è previsto un esonero contributivo totale per i primi tre anni e uno sgravio contributivo, al 66% nel quarto anno e al 50% nel quinto anno, a favore degli imprenditori agricoli che non hanno raggiunto i 40 anni di età e che si iscrivono per la prima volta alla previdenza agricola tra il 1° gennaio e il 31 dicembre 2018
– AFFIANCAMENTO GIOVANI AGRICOLTORI: introduzione dell’istituto del contratto di affiancamento tra i giovani di età compresa tra i diciotto e i quarant’anni e gli imprenditori agricoli o coltivatori diretti di età superiore a sessantacinque anni o pensionati. Il contratto permette l’accesso prioritario ai mutui agevolati per gli investimenti
– ENOTURISMO: in particolare, si dispone che le attività di ricezione ed ospitalità, compresa la degustazione di prodotti aziendali e l’organizzazione di attività ricreative, culturali e didattiche, svolte da aziende vinicole, vengano ricondotte, ai fini fiscali, alle attività agrituristiche.
Inoltre determinazione forfettaria del reddito imponibile con un coefficiente di redditività del 25 per cento e applicazione del regime forfettario Iva solo in caso di coincidenza tra attività di enoturismo e imprenditore agricolo

Dott. Alessio Santoni

Dott. Alessio Santoni , laureato in scienze agrarie , libero professionista

More Posts

Follow Me:
TwitterFacebookLinkedInGoogle PlusYouTube

Mutui fondiari

MUTUI FONDIARI:

 

sono nulli, ma soprattutto irregolari se la somma eccede il limite di finanziabilità, cioè l’80% del valore dei beni ipotecati). Lo ribadisce la sentenza della Cassazione del 13 Luglio 2017 , allegata di seguito. Quindi attenzione alla stipula dei Mutui Fondiari.

 

http://www.ilsole24ore.com/art/norme-e-tributi/2012-11-19/mutuo-eccessivo-nullo-064320.shtml?uuid=AbyvJK4G

Dott. Alessio Santoni

Dott. Alessio Santoni , laureato in scienze agrarie , libero professionista

More Posts

Follow Me:
TwitterFacebookLinkedInGoogle PlusYouTube