CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO – SOSTEGNI BISAGENZIA DELLE ENTRATE: anche per aziende agricoledomande dal 15 ottobre al 13 dicembre 2021

Le nuove agevolazioni spettano ai soggetti esercenti attività d’impresa, arte e professione o che producono reddito agrario, titolari di partita Iva e residenti o stabiliti in Italia, che nel 2019 abbiano conseguito un ammontare di ricavi o di compensi fra dieci e quindici milioni di euro. Ulteriore requisito per la richiesta del contributo “Sostegni” è l’aver registrato un calo di almeno il 30 per cento tra l’ammontare medio mensile del fatturato e dei corrispettivi dell’anno 2020 e quello dell’anno 2019, mentre ulteriore requisito per la richiesta del contributo “Sostegni-bis alternativo” è l’aver registrato un calo di almeno il 30 per cento tra l’ammontare medio mensile del fatturato e dei corrispettivi del periodo 1° aprile 2020 – 31 marzo 2021 e quello del periodo 1° aprile 2019 – 31 marzo 2020. Non possono accedere ai contributi i soggetti la cui attività e partita Iva non risulti attiva alla data di entrata in vigore dei rispettivi decreti-legge, gli enti pubblici (art. 74 del Tuir), gli intermediari finanziari e le società di partecipazione (art. 162-bis del Tuir).

CLICCA QUI PER LEGGERE LA CIRCOLARE DELL’AGENZIA DELLE ENTRATE

Dott. Alessio Santoni

Dott. Alessio Santoni , laureato in scienze agrarie , libero professionista

More Posts

Follow Me:
TwitterFacebookLinkedInGoogle PlusYouTube

DENUNCIA DEI REDDITI “730”: Accesso a precompilata di contribuente deceduto

E’ possibile accedere, visualizzare, accettare o modificare e inviare la dichiarazione precompilata del contribuente deceduto (provvedimento dell’Agenzia delle entrate del 7 maggio 2021). Per fare questo, tuttavia, l’erede deve essere stato abilitato. L’abilitazione va chiesta personalmente presso un qualsiasi ufficio territoriale dell’Agenzia delle entrate, esibendo la documentazione attestante la propria condizione di erede (o una dichiarazione sostitutiva con la quale attestare questa condizione). In alternativa, l’erede può inviare la richiesta all’ufficio territoriale tramite Pec, sottoscrivendola digitalmente (sul sito dell’Agenzia sono reperibili indirizzi e Pec degli uffici). L’abilitazione è valida fino al 31 dicembre dell’anno in cui è stata rilasciata. Si ricorda, infine, che se un erede, autorizzato all’accesso, ha già inviato la dichiarazione precompilata riferita alla persona deceduta oppure l’ha accettata o ha iniziato a modificarla, gli altri eredi autorizzati all’accesso possono comunque visualizzarla e stamparla, ma non possono inviarla. Per consentire l’invio a un altro erede abilitato, l’erede che ha già effettuato l’accesso deve prima rinunciare attraverso un’apposita funzionalità presente nell’applicativo web.

CLICCA QUI PER LEGGERE LA CIRCOLARE DELL’AGENZIA DELLE ENTRATE

Dott. Alessio Santoni

Dott. Alessio Santoni , laureato in scienze agrarie , libero professionista

More Posts

Follow Me:
TwitterFacebookLinkedInGoogle PlusYouTube